Il matrimonio è un grande avvenimento della propria vita che regala molti ricordi ed emozioni, sia agli sposi che a tutti i presenti; tutto ha inizio da una semplice proposta del proprio compagno, nel modo più classico con un anello, e si ufficializza con lo scambio delle fedi davanti ad un'autorità religiosa o civile.

L’anello ha quindi una grande importanza, ma qual è l’origine di questo semplice gesto?

Sin dall’antichità gli anelli vennero utilizzati come simbolo di un promessa, un giuramento di fedeltà nei confronti di un’altra persona e proprio per questo viene utilizzato ancora oggi come simbolo dell’unione di due persone innamorate.

Secondo la tradizione italiana i due anelli andrebbero indossati nell’anulare della mano sinistra, dito nel quale, secondo una romantica credenza, passerebbe la vena amoris collegata direttamente al cuore; per altre culture, come quella nord europea, gli anelli dovrebbero essere indossati nell’anulare della mano destra.

Quale modello scegliere


Con il passare degli anni e delle mode lo stile degli anelli di fidanzamento e delle fedi ha subito svariati cambiamenti, dalla forma ai metalli utilizzati sino alla presenza o meno di pietre preziose: secondo la tradizione cristiana la fede dovrebbe essere tonda e smussata, possibilmente in oro giallo, simbolo di eternità, e senza la presenza di pietre, le quali disturberebbero la perfezione del rapporto che il cerchio rappresenta, mentre per l’anello di fidanzamento non vi sono particolari credenze.

Alla forma classica ora si possono contare numerose varianti, completamente personalizzabili, per andare incontro alle esigenze degli sposi i quali cercano sempre di più di materializzare in un piccolo oggetto l’unicità e l’importanza della loro relazione.

L’aspetto unico dell’anello di fidanzamento si è ormai esteso anche alle fedi con le quali si possono fondere per creare un gioiello ancora più speciale: spesso, infatti, i due gioielli diventano il complemento l’uno dell’altro creando così giochi di forme e colori dovuti alla combinazione di materiali diversi, come l’accostamento di due tonalità di oro o di rifiniture contrastanti quali la lucidatura e la satinatura.

L’aspetto esteriore potrebbe non bastare a rendere speciale le fedi e per questo molte coppie prediligono inserire all’interno degli anelli pietre preziose legate a particolari significati come ben augurio per il matrimonio o a scrivere dediche: questi piccoli dettagli rendono più intimo il significato dell’anello e della promessa che i due amanti si scambiano.

Gli anelli, che saranno consegnati durante la funzione su un cuscino porta fedi, donano un enorme ricordo agli sposi, un ricordo eterno come la promessa scambiata, memoria che anche le persone care presenti durante la cerimonia porteranno per sempre con loro, magari grazie ad un piccolo dono, una sfiziosa o particolare bomboniera che rappresenta la storia e il rapporto dei due innamorati.